1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Alcool Test
 
 
Alcool Test

Contenuto della pagina

Campagna estiva 2012 di sensibilizzazione alla sicurezza stradale promossa dall'ASP di Crotone

L'alcooltest monouso fiala CEC1 e l'elettronico Alcotest 031 per la Campagna di Prevenzione inserita nell'ambito del programma ministeriale "Insieme x la sicurezza"

CROTONE - Si è conclusa ufficialmente alla fine di agosto 2012 la campagna estiva di sensibilizzazione sulla sicurezza stradale, promossa dal Dipartimento di prevenzione dell'Azienda Sanitaria Provinciale di Crotone, diretto dal dottore Domenico Tedesco. La campagna, inserita nell'ambito del programma ministeriale "Insieme x la sicurezza", ha avuto come obiettivo principale quello di sensibilizzare i giovani sui rischi derivanti dalla guida sotto l'effetto di alcol e altre sostanze psicoattive.
 
Sono stati circa 1500 i giovani che si sono avvicinati allo stand che i medici e i sanitari del Suem118 hanno allestito nel corso di diverse serate, svoltesi sul lungomare cittadino, in occasione del Maverick Rock'n roll Festival, alla Lega Navale per "Notti d'agosto 2012", a Le Castella, per la III edizione del Live For Gianco, e nelle discoteche, che d'estate diventano i principali luoghi di aggregazione giovanile.  
 
I giovani crotonesi si sono sottoposti gratuitamente all'alcoltest, sia mediante l'etilometro professionale che quello monouso. Più di 500, inoltre, le schede alcolimetriche compilate dai ragazzi. I dati verranno elaborati dal dott. Alessandro Bisbano, direttore dell'Unità Operativa di Epidemiologia, molto soddisfatto dell'attività svolta finora: "E' necessario - spiega Bisbano -affrontare il tema della sicurezza stradale non solo attraverso i controlli sulla strada, ma anche e soprattutto con un'attenzione maggiore all'informazione e all'educazione, così da evitare comportamenti scorretti e fare in modo che tutti possano diventare guidatori responsabili". 
 

 

Allo scopo di incrementare tra i più giovani la consapevolezza sui rischi conessi alla guida in condizioni psicofisiche alterate, sono stati proiettati filmati divulgativi e distribuiti una serie di opuscoli: "Zero alcol è meglio", "Mettiti alla guida della tua vita: scegli la strada della sicurezza", opuscolo, quest'ultimo, realizzato dai ragazzi dell'Istituto Tecnico Industriale "Donegani" di Crotone, coadiuvati dai loro insegnanti.

Sono stati, inoltre, diffusi diversi messaggi: "Misura quanto bevi", "Usa il casco, hai un cervello da difendere", "Allacciati alla vita: usa sempre la cintura di sicurezza", "La strada non è un videogioco: rispetta i limiti di velocità". Messaggi semplici, ma assolutamente non banali.

"Gli incidenti stradali - ricorda Mimma Costabile del Suem 118 -rappresentano un serio pericolo per la salute dei giovani, un incidente su 3 è causato dalla guida in stato di ebbrezza. Le campagne di sensibilizzazione contribuiscono, sicuramente, a migliorare il livello di attenzione dei giovani guidatori".

 

Oltre al personale del Suem118 e dell'U.O. di Epidemiologia, hanno preso parte alla campagna di prevenzione le unità operative di Educazione Sanitaria e del Sert. Nel ruolo di partner e moltiplicatori del messaggio preventivo anche i volontari dell'Associazione "Gianfranco Greco - Giovani uniti per la sicurezza stradale" (Guss) di Le Castella.

"Con i giovani della Guss - aggiunge Ida Coco del 118 - abbiamo partecipato, nell'ambito della IV edizione del Motoraduno di Cutro, alla simulazione di un incidente stradale, resa possibile grazie alla collaborazione con la polizia municipale, i vigili del Fuoco e i volontari della Croce Verde di Cutro".

In queste attività, inoltre, preziosa è stata la collaborazione con il presidente della Pro Loco di Crotone, Domenico Brizzi, i proprietari della discoteca "Tortuga" di Crotone, i gestori del Columbus Bar e i vari rappresentanti degli enti locali.

 
 
 
 
 
 
Credits